BIOMATERIALI
Stampa
Anno immatricolazione
2019/2020
Anno offerta
2019/2020
Normativa
DM270
SSD
CHIM/02 (CHIMICA FISICA)
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL'INFORMAZIONE
Corso di studio
BIOINGEGNERIA
Curriculum
Cellule, tessuti e dispositivi
Anno di corso
Periodo didattico
Secondo Semestre (02/03/2020 - 12/06/2020)
Crediti
6
Ore
48 ore di attività frontale
Lingua insegnamento
Italiano
Tipo esame
ORALE
Docente
BINI MARCELLA (titolare) - 6 CFU
Prerequisiti
Per poter affrontare al meglio il programma d'esame sono sufficienti conoscenze di base di chimica inorganica
Obiettivi formativi
Lo studente dovrà conoscere la definizione di biomateriale e di
biocompatibilità ed essere in grado di scegliere la tecnica per lo studio e la modifica della superficie dei
biomateriali più idonea per correggere la biocompatibilità di casi sottoposti durante l'esame. Inoltre dovrà conoscere e saper distinguere le varie classi di materiali e saperne in modo approfondito le proprietà, impiegando un adeguato linguaggio
Programma e contenuti
Definizione di biomateriale e di biocompatibilità. Richiami sul legame chimico,
definizione di stato solido e classificazione delle principali classi di solidi e loro principali difetti.
Principali tecniche di studio delle superfici dei biomateriali (tecniche spettroscopiche, termiche,
microscopiche e misure di angolo di contatto). Tecniche di modifica della superficie dei
biomateriali (silanizzazione, reazioni chimiche, tecniche al laser o plasma, monostrati
autoassemblanti o di Langmuir-Blodgett etc..).

Le classi di materiali biocompatibili. Materiali polimerici (definizione, caratteristiche, proprietà meccaniche e chimico fisiche e principali classi impiegati in medicina), Materiali ceramici (definizione, sintesi e caratteristiche chimico fisiche, ceramici bioinerti, bioattivi, bioriassorbibili), Materiali metallici (definizione, proprietà, acciai e acciai inossidabili, leghe Co-Cr-Ni, Ti e sue leghe, Nitinol), Materiali (nano)compositi
Metodi didattici
Il corso è basato su lezioni frontali. Non sono previsti tutorati e non è richiesto un minimo di frequenza.
Testi di riferimento
1 - Appunti delle lezioni e materiale fornito dal docente
2 - Carlo di Bello, Biomateriali (Introduzione allo studio dei materiali per uso biomedico), Patron Editore
Modalità verifica apprendimento
La modalità di verifica è rappresentata dall'esame orale. Per la parte delle tecniche di studio delle superfici viene data la possibilità di portarne una a scelta in fase di esame.
Altre informazioni
La modalità di verifica è rappresentata dall'esame orale. Per la parte delle tecniche di studio delle superfici viene data la possibilità di portarne una a scelta in fase di esame.