MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE
Stampa
Anno immatricolazione
2018/2019
Anno offerta
2019/2020
Normativa
DM270
SSD
ING-IND/13 (MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE)
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL'INFORMAZIONE
Corso di studio
INGEGNERIA INDUSTRIALE
Curriculum
Energia
Anno di corso
Periodo didattico
Primo Semestre (30/09/2019 - 20/01/2020)
Crediti
9
Ore
68 ore di attività frontale
Lingua insegnamento
Italiano
Tipo esame
SCRITTO E ORALE CONGIUNTI
Docente
CARNEVALE MARCO (titolare) - 9 CFU
Prerequisiti
Nozioni di base introdotte nei corsi di Analisi matematica 1, Geometria e Algebra, Fisica 1.
Obiettivi formativi
Fornire all’allievo le competenze di base necessarie alla modellazione ed all’analisi dei sistemi meccanici, anche in presenza di trasmissioni meccaniche e di organi di propulsione endotermica, elettrica ed idraulica.
Programma e contenuti
a) Cinematica del punto, del corpo rigido e dei sistemi di corpi rigidi nel piano. Classificazione dei vincoli e vincolo di puro rotolamento. Teorema dei moti relativi. Analisi di catene cinematiche aperte e chiuse con l'uso dei numeri complessi: manipolatore Scara, manovellismo ordinario, quadrilatero articolato, meccanismi a glifo oscillante.
b) Statica del corpo rigido e dei sistemi di corpi rigidi. Equazioni cardinali della statica. Principio dei lavori virtuali per un sistema di corpi rigidi, in presenza di forze conservative e non conservative.
c) Geometria delle masse: baricentro e momento di inerzia di massa. Legge del trasporto del momento di inerzia tra assi paralleli.
d) Dinamica del corpo rigido e dei sistemi di corpi rigidi. Equazioni di equilibrio dinamico secondo D’Alembert. Forze di contatto: attrito statico e radente, resistenza al rotolamento. Teorema dell’energia cinetica e bilancio di potenze.
e) Dinamica della macchina ad un grado di libertà. Rapporto di trasmissione e rendimento della trasmissione, moto diretto e retrogrado, condizione di regime e di moto vario. Diagrammi caratteristici di motori ed utilizzatori. Studio del transitorio di avviamento nel caso di coppia motrice lineare. Studio della dinamica longitudinale dell’autoveicolo. Equilibramento dei rotori.
f) Vibrazioni meccaniche. Scrittura dell’equazione di moto di sistemi vibrante lineari ad un grado di libertà. Soluzione del moto libero e del moto forzato. Effetto dello smorzamento.
Metodi didattici
Lezioni frontali ed esercitazioni.
Testi di riferimento
FONDAMENTI DI MECCANICA TEORICA E APPLICATA 3/ED editore Mc Graw Hill Education
Autori Nicolò Bachschmid, Stefano Bruni, Andrea Collina, Bruno Pizzigoni, Ferruccio Resta e Alberto Zasso.
Modalità verifica apprendimento
L’esame si compone di una prova scritta e di una prova orale. La prova scritta è composta da due esercizi inerenti ai soli argomenti del corso affrontati durante le esercitazioni. L’allievo che supera la prova scritta è ammesso al colloquio orale, che verte sull’intero programma del corso.
Altre informazioni
Materiale integrativo: https://elearning2.unipv.it/ingegneria/course/view.php?id=276