TECNICHE MOLECOLARI PER LA CONSERVAZIONE DELLA BIODIVERSITA'- MOD. 1
Stampa
Anno immatricolazione
2017/2018
Anno offerta
2017/2018
Normativa
DM270
SSD
BIO/04 (FISIOLOGIA VEGETALE)
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE "LAZZARO SPALLANZANI"
Corso di studio
BIOLOGIA SPERIMENTALE ED APPLICATA
Curriculum
Biologia ambientale e biodiversità
Corso di studio
Periodo didattico
Primo Semestre (01/10/2017 - 14/01/2018)
Crediti
6
Ore
48 ore di attività frontale
Lingua insegnamento
Italiano
Tipo esame
ORALE
Docente
BALESTRAZZI ALMA (titolare) - 6 CFU
Prerequisiti
Si richiedono conoscenze di base di biologia cellulare e molecolare.
Obiettivi formativi
Il modulo si propone di sottolineare alcuni aspetti metodologici di biologia molecolare applicati alle problematiche della biodiversita degli organismi vegetali con particolare riferimento alla tracciabilità degli OGM
Programma e contenuti
OGM (Organismi Geneticamente Modificati): definizione, cenni storici. OGM di nuova generazione. Impatto ambientale delle piante transgeniche. Modalità di dispersione del transgene nel suolo e mediante polline (gene flow). Procedure per l’estrazione e purificazione di DNA totale da campioni di suolo, identificazione di sequenze di DNA ricombinante nel suolo mediante approccio PCR (Polymerase Chain Reaction) standard. Utilizzo della tecnica QRT-PCR (Quantitative RealTime- Polymerase Chain Reaction) per l'identificazione e la quantificazione delle sequenze di DNA ricombinante negli alimenti e nell'ambiente (tracciabilità degli OGM).
Metodi didattici
Lezioni frontali.
Esercitazioni
Testi di riferimento
non esiste un testo di riferimento ma si tìutilizza il materiale didattico fornito dal docente
Modalità verifica apprendimento
prova scritta
Altre informazioni