MUSEOLOGIA - MODULO 1
Stampa
Anno immatricolazione
2016/2017
Anno offerta
2018/2019
Normativa
DM270
SSD
GEO/06 (MINERALOGIA)
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA TERRA E DELL'AMBIENTE
Corso di studio
SCIENZE E TECNOLOGIE PER LA NATURA
Curriculum
PERCORSO COMUNE
Anno di corso
Periodo didattico
Secondo Semestre (04/03/2019 - 14/06/2019)
Crediti
3
Ore
24 ore di attività frontale
Lingua insegnamento
ITALIANO
Tipo esame
ORALE
Docente
CALLEGARI ATHOS MARIA (titolare) - 3 CFU
Prerequisiti
Nessun prerequisito
Non sono richiesti prerequisiti particolari, tuttavia, trattandosi di materia interdisciplinare con una componente tecnologica ed una amministrativa, è utile avere un approccio aperto a informazioni di diversa natura.
Obiettivi formativi
Il corso si propone di formare esperti in grado di operare presso musei e centri didattico-scientifici con un indirizzo prevalentemente scientifico-geologico. I risultati dell’apprendimento sono sintetizzati in: acquisizione delle nozioni amministrative (leggi e regolamenti) necessarie per la gestione dei musei e acquisizione delle abilità tecniche necessarie (preparazione, protezione) per una corretta conservazione dei materiali geologici.
Programma e contenuti
Nella prima parte del corso vengono date nozioni sulla storia dei musei naturalistici dalle "Camere delle Meraviglie" del Cinquecento fino alle esposizioni virtuali dei nostri giorni. Si evidenzierà come l’evoluzione classificativa dei reperti abiologici (minerali, rocce e fossili), a partire dalle classificazioni empiriche, fino a quelle scientifiche attuali, abbiano subìto nei secoli una continua evoluzione, parallelamente allo sviluppo sia delle conoscenze che dei mezzi di indagine.
Verranno trattate le varie tipologie dei Musei Scientifici e le varie problematiche del collezionismo scientifico di reperti naturalistici; particolare risalto sarà dato all’aspetto della preparazione, conservazione (cause di alterazione dei materiali lapidei), restauro, catalogazione e ostensione dei materiali geologici.
Si tratteranno poi altri aspetti strettamente museotecnici: allestimenti museali, sistemi interattivi, tecniche di comunicazione ipertestuali e ipermediali e aspetti di gestione delle collezioni museali dando particolare risalto al ruolo svolto dai musei nell’attività didattica divulgativa, e nella promozione dell'attività museale.
Metodi didattici
Lezioni frontali svolte mediante presentazioni in Power Point proiettate su schermo e visite al museo mineralogico dell'Università.
Testi di riferimento
Materiale didattico usato durante le lezioni frontali fornito dal docente. Appunti da lezione, articoli di riviste e testi.

Cipriani C., Appunti di museologia naturalistica. Firenze University Press, Firenze, 2006
Modalità verifica apprendimento
Verifica orale. L'esame verterà sugli argomenti amministrativi e teorico-pratici trattati durante il corso. Lo scopo è quello di verificare il grado di assimilazione delle nozioni di museologia e di museografia necessarie per poter operare all'interno di un museo. Il voto finale è dato dalla media dei voti del modulo 1 e del modulo 2.
Altre informazioni
Verifica orale. L'esame verterà sugli argomenti amministrativi e teorico-pratici trattati durante il corso. Lo scopo è quello di verificare il grado di assimilazione delle nozioni di museologia e di museografia necessarie per poter operare all'interno di un museo. Il voto finale è dato dalla media dei voti del modulo 1 e del modulo 2.