PROGRESSO UMANO E SVILUPPO SOSTENIBILE
Stampa
Anno immatricolazione
2016/2017
Anno offerta
2018/2019
Normativa
DM270
SSD
SECS-P/01 (ECONOMIA POLITICA)
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI
Corso di studio
LINGUE E CULTURE MODERNE
Curriculum
Lingue per l'impresa
Corso di studio
Periodo didattico
Secondo Semestre (25/02/2019 - 05/06/2019)
Crediti
6
Ore
40 ore di attività frontale
Lingua insegnamento
Italiano
Tipo esame
ORALE
Docente
CHIAPPERO ENRICA (titolare) - 6 CFU
Prerequisiti
Non sono richieste competenze specifiche pregresse.
Obiettivi formativi
In un contesto globale caratterizzato da una crescente interdipendenza tra paesi e dall’elevata complessità dei sistemi sociali ed economici moderni, interrogarsi sul significato di progresso dell’umanità e sulla ricerca di modelli di sviluppo equi e sostenibili, richiede necessariamente l’accoglimento di una prospettiva complessa e multidisciplinare. Questo corso si propone di offrire una lettura trasversale, in chiave metodologica, teorica e applicata a concreti processi di sviluppo. L’intento è di contribuire a formare una maggior consapevolezza nei confronti del tema del progresso e dello sviluppo sostenibile al fine di condividere responsabilmente scelte in grado di promuovere uno sviluppo armonico delle società.
Programma e contenuti
Ha ancora senso parlare di “progresso”? Che cosa si intende per “sostenibilità”? Lo sviluppo e il progresso devono essere analizzati con riferimento a singoli contesti specifici o si possono individuare criteri di validità generale? In cosa consiste l'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile? Quali sono i limiti allo sviluppo dal punto di vista dello sfruttamento e della salvaguardia delle risorse?
Queste sono alcune delle domande che il corso intende affrontare in una prospettiva multidisciplinare. L'insegnamento si avvale della collaborazione di docenti provenienti da diverse aree disciplinari (dal diritto all'economia, dalla chimica alla demografia).
Ha una struttura modulare suddivisa in una parte A, di inquadramento generale, e in una parte B di approfondimento su specifici argomenti.
Metodi didattici
Il corso prevede complessivamente 6 CFU per 44 ore di lezioni frontali (28 ore di lezione per il modulo A corrispondente a 3 CFU e 16 ore di lezione per il modulo B corrispondente a 3 CFU).
Le lezioni sono svolte da docenti provenienti da diversi ambiti disciplinari (economia dello sviluppo ed economia ambientale, demografia, diritto internazionale, chimica, ingegneria e farmacia) e perciò in grado di prospettare approcci e soluzioni differenti al problema del progresso e dello sviluppo sostenibile.
Il corso, offerto dal Collegio Universitario Santa Caterina da Siena, rientra tra gli insegnamenti a libera scelta per gli studenti di tutti i dipartimenti e le facoltà dell'Ateneo.
Le lezioni si svolgono presso il Collegio S. Caterina da Siena, Via S.Martino 17/A) nel secondo semestre, di norma a partire da inizio marzo e fine a fine maggio. La frequenza è obbligatoria: per poter sostenere l’esame gli studenti devono aver frequentato almeno il 75% delle lezioni.
Gli studenti interessati al corso dovranno iscriversi compilando l’apposita scheda di iscrizione disponibile presso il sito http://santacaterina.unipv.it/
Testi di riferimento
Data la natura multidisciplinare e seminariale del corso non esiste un unico testo di riferimento. Il materiale didattico utilizzato a lezione sarà messo a disposizione sul sito del corso (http://santacaterina.unipv.it/)
Modalità verifica apprendimento
L’esame è scritto e può essere integrato da tesine, presentazioni e/o discussioni di casi specifici da concordare con i docenti.
Altre informazioni
L’esame è scritto e può essere integrato da tesine, presentazioni e/o discussioni di casi specifici da concordare con i docenti.