LABORATORIO DI PROFESSIONI DELLA COMUNICAZIONE
Stampa
Anno immatricolazione
2016/2017
Anno offerta
2018/2019
Normativa
DM270
SSD
SPS/09 (SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO)
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E SOCIALI
Corso di studio
COMUNICAZIONE, INNOVAZIONE, MULTIMEDIALITÀ
Curriculum
PERCORSO COMUNE
Corso di studio
Periodo didattico
Primo Semestre (01/10/2018 - 14/12/2018)
Crediti
9
Ore
54 ore di attività frontale
Lingua insegnamento
Italiano
Tipo esame
SCRITTO
Docente
RAGUSA STEFANIA (titolare) - 9 CFU
Prerequisiti
Nessuno
Obiettivi formativi
lo studente, al termine del corso, avrà una panoramica esaustiva delle diverse professioni della comunicazione (dalle più classiche – giornalista, pubblicitario, ufficio stampa . - alle più nuove – social media manager, influencer.), degli elementi che le accomunano e di quelli che le differenziano ontologicamente, dello scenario imprenditoriale e culturale in cui si collocano e delle richieste e delle opportunità che arrivano dal mondo del lavoro.
In particolare avrà approfondito il tema dell’informazione al tempo di internet e, quindi, del passaggio dal giornalismo classico al Digital Content Management e sviluppato, inoltre,  una riflessione sulla necessità di tenere agganciati gli aspetti più innovativi della comunicazione e le competenze digitali a una solida consapevolezza etica e culturale.
Avrà fatto pratica inoltre di diversi tipi di scrittura e delle accortezze da osservare quando si producono contenuti per il web e/o si comunica attraverso le immagini.
Programma e contenuti
Metodi didattici
lezioni frontali; incontri con professionisti del mondo della comunicazione e protagonisti di esperienze editoriali inedite e interessanti.
Testi di riferimento
1) Dispense del corso, articoli e altri materiali digitali (saranno via via caricati su Kiro);
2) DCM, dal giornalismo al Digital Content Management, Alberto Puliafito
(Centro di Documentazione Giornalistica, 2017);
3) Scripta Volant, Paolo Iabichino (Codice edizioni, 2017);
4) Fake news, Giuseppe Riva (Il Mulini, 2018).
Modalità verifica apprendimento
1) per gli studenti frequentanti  è prevista un’esercitazione di gruppo a metà semestre e una prova scritta con domande aperte e chiuse basata prevalentemente  (ma non solo) sulle dispense;
2) per i non frequentanti è prevista solo una prova scritta ma più estesa, con domande aperte e chiuse basata prevalentemente sui testi indicati in bibliografia.
Altre informazioni