SOCIOLOGIA DELLE MIGRAZIONI
Stampa
Anno immatricolazione
2016/2017
Anno offerta
2017/2018
Normativa
DM270
SSD
SPS/07 (SOCIOLOGIA GENERALE)
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E SOCIALI
Corso di studio
STUDI DELL'AFRICA E DELL'ASIA
Curriculum
PERCORSO COMUNE
Corso di studio
Periodo didattico
Primo Semestre (02/10/2017 - 16/12/2017)
Crediti
6
Ore
40 ore di attività frontale
Lingua insegnamento
Italiano
Tipo esame
ORALE
Docente
CALABRO' ANNA RITA (titolare) - 6 CFU
Prerequisiti
=
Obiettivi formativi
Il corso intende presentare agli studenti i caratteri di uno dei fenomeni più significativi della storia dell'umanità:le migrazioni che oggi, come effetto della globalizzazione e dell'instabilità politica di molte zone del pianeta, sta conoscendo la crescita di nuovi e importanti flussi. Flussi che stanno creando seri problemi di governance. L'obiettivo del corso è quello di offrire un quadro concettuale in grado di contestualizzare in maniera corretta il fenomeno nella sua cornice storica e geo politica per poi entrare nel merito del sistema globale di gestione e controllo delle migrazioni internazionali. Infine l'analisi di alcuni specifici aspetti di tale realtà. In tal modo lo studente potrà dotarsi degli strumenti necessari per decodificare i caratteri più significativi di tale realtà.
Programma e contenuti
Il corso si divide in tre parti.
Nella prima parte si forniranno agli studenti gli elementi essenziali e un vocabolario adeguato per parlare di migrazioni partendo proprio dalla costruzione sociale della figura del migrante e delle tipologie dei migranti e delle migrazioni. Si passerà poi a disegnare l'evoluzione storica del fenomeno migratorio disegnando le diverse fasi delle migrazioni internazionali dall'epoca della colonizzazione del nuovo mondo per giungere alle migrazioni al tempo della globalizzazione. Concluderà questa prima parte del corso l'analisi delle principali teorie che danno conto delle dinamiche che sottendono i fenomeni migratori.
La seconda parte del corso si soffermerà sulle questioni legate alla governance delle migrazioni in una prospettiva transnazionale. Innanzitutto analizzando il ruolo dell'OIM nel sistema di governo globale delle migrazioni e poi analizzando le politiche migratorie dell'Unione Europea nello specifico dei partenariati via via sottoscritti con i diversi paesi extraeuropei. Infine il caso italiano e il modo in cui si è andato definendo il quadro legislativo.
La terza e ultima parte del corso entrerà nello specifico della questione rifugiati soffermandosi sull'analisi della situazione geo politica di quei contesti in cui hanno origine rilevanti esodi di popolazione e verso i modi in cui questi fenomeni sono connessi all'arrivo dei richiedenti asilo lungo i confini europei di terra e di mare.
Metodi didattici
lezioni frontali e lavori di gruppo
Testi di riferimento
L. Zanfrini, Sociologia delle migrazioni, Laterza, 2007. Capitoli 1,2,3.
L. Ciabarri, I rifugiati e l'Europa, edizioni libreria Cortina Milano, 2015.
Durante il corso verranno caricate su KIRO della dispense di approfondimento
Modalità verifica apprendimento
Esame scritto per gli studenti non frequentanti.
Per gli studenti frequentanti esame orale e tesine di approfondimento.
Altre informazioni
Gli studenti frequentanti il corso avranno l'opportunità di partecipare ad alcune attività nell'ambito del Master "Genere e immigrazione"