LABORATORIO DI STRUMENTAZIONI FISICHE
Stampa
Anno immatricolazione
2015/2016
Anno offerta
2015/2016
Normativa
DM270
SSD
FIS/01 (FISICA SPERIMENTALE)
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI FISICA
Corso di studio
SCIENZE FISICHE
Curriculum
DIDATTICA E STORIA DELLA FISICA
Anno di corso
Periodo didattico
Secondo Semestre (01/03/2016 - 15/06/2016)
Crediti
6
Ore
60 ore di attività frontale
Lingua insegnamento
ITALIANO, English-friendly
Tipo esame
ORALE
Docente
MARABELLI FRANCO (titolare) - 6 CFU
Prerequisiti
Nozioni di fisica dei materiali, elettromagnetismo, ottica.
Obiettivi formativi
Apprendimento delle modalità di utilizzo delle principali tecniche sperimentali e strumentazioni relative alla criogenia, alla spettroscopia ottica e alle tecniche di abbattimento del rumore di misura.
Programma e contenuti
Lo scopo del corso è fornire le nozioni di base e i criteri di utilizzo di diverse tecniche e strumentazioni comuni nei laboratori di ricerca, discutendone vantaggi e limiti di utilizzo. In particolare si considerano: l’acquisizione, il trattamento e la conversione di segnali, le tecniche di abbattimento del rumore e il lock-in, le trasformate di Fourier e loro utilizzo pratico, la misura della temperatura e la criogenia, le tecniche di vuoto, le tecniche base di spettroscopia ottica e la strumentazione relativa, sorgenti e detettori.
Metodi didattici
Il corso si svolgerà presso il laboratorio dedicato articolandosi in lezioni introduttive ai diversi argomenti, seguite da esercitazioni pratiche sugli strumenti ed esperimenti
Testi di riferimento
R.A. Dunlap, Experimental Physics, Modern Methods, Orford University Press, 1988. ISBN 0-19-504949-7
Modalità verifica apprendimento
Esame orale. La prova parte da una relazione specifica a scelta dello studente su una delle esperienze svolte per estendersi ai concetti generali illustrati nel corso.
Altre informazioni
Esame orale. La prova parte da una relazione specifica a scelta dello studente su una delle esperienze svolte per estendersi ai concetti generali illustrati nel corso.