FISIOLOGIA VEGETALE
2015/2016
2017/2018
DM270
BIO/04 (FISIOLOGIA VEGETALE)
DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE "LAZZARO SPALLANZANI"
SCIENZE BIOLOGICHE
PERCORSO COMUNE
PRIMO SEMESTRE (01/10/2017 - 14/01/2018)
9
72 ore di attività frontale
Italiano
ORALE
NIELSEN ERIK (titolare) - 9 CFU
Si richiede la conoscenza dei contenuti dei corsi di botanica e di biochimica, con particolare riferimento alla chimica delle proteine, degli zuccheri e dei lipidi, all' enzimologia, alle reazioni di ossidoriduzione e al metabolismo respiratorio
Lo studente deve arrivare ad apprendere e comprendere a fondo il fondamentale ruolo delle piante nel sostenere la vita sul pianeta, nonchè le strutture, i processi biofisici e metabolici e le biomolecole che conferiscono ai vegetali questa capacità
Modo di vita autotrofo e sue conseguenze sull’architettura dei vegetali e sui loro rapporti con l’ambiente. Peculiarità della cellula vegetale: parete, vacuolo, plastidi e loro funzioni.
Storia degli studi sulla fotosintesi. Eventi primari della fotosintesi: modalità di cattura della luce e sua trasformazione in energia chimica. Organizzazione della membrana fotosintetica. Organicazione della CO2. Ciclo di Calvin (ciclo PCR). RuBisCO. Controllo del ciclo PCR. Fotorespirazione. Piante C4. Piante CAM. Prodotti primari della fotosintesi. Aspetti ecofisiologici della fotosintesi. Trasporto floematico.
Peculiarità del metabolismo respiratorio e del mitocondrio dei vegetali.
Mantenimento dell’omeostasi nella cellula vegetale: ATPasi, trasportatori e canali di membrana.
Maturazione e germinazione dei semi. Le sostanze di riserva dei semi e la loro degradazione. Semi e nutrizione umana e animale.
La pianta, il suolo e l'acqua. Le sostanze nutritive minerali. Flusso dei nutrienti nello xilema. Riduzione assimilativa ed organicazione di azoto e zolfo.
I segnali ambientali e la loro trasduzione nella pianta. Fitocromo e fotomorfogenesi. Altri fotorecettori.
I fitoormoni: percezione e trasduzione, ed effetti fisiologici. Metaboliti secondari delle piante e loro ruolo.
Agricoltura, ambiente e biotecnologie. Il miglioramento genetico delle piante: dagli incroci alle piante transgeniche.
Lezioni frontali.
Sono previste durante il corso due esercitazioni scritte nelle quali gli studenti possono autovalutare il propri livello di preparazione e comprensione della materia rispondendo ad una serie di domande multirisposta
Taiz e Zeiger
Elementi di Fisiologia vegetale
Riduzione della quinta edizione di lingua inglese. PICCIN editore, 28 euro

Per chi volesse approfondire la materia : Buchanan, Gruissem, Jones
Biochimica e Biologia molecolare delle Piante, Zanichelli editore, 2003, 129 euro
Il corso prevede come modalità di verifica un esame scritto con sia domande molto generali, sia domande "aperte" più specifiche e puntuali, sia alcune domande multirisposta. Nel rispondere a tali domande lo studente dovrà dimostrare di essersi fatto una precisa idea, uno schema mentale di come funziona un organismo vegetale, ma anche di conoscere nel dettaglio alcune nozioni relative ai processi e alle molecole, reazioni e strutture fondamentali per la fisiologia delle piante