VALORIZZAZIONE E OTTIMIZZAZIONE DEI RESIDUI DA TRATTAMENTO ACQUE E RIFIUTI
Stampa
Anno immatricolazione
2020/2021
Anno offerta
2021/2022
Normativa
DM270
SSD
ICAR/03 (INGEGNERIA SANITARIA - AMBIENTALE)
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E ARCHITETTURA
Corso di studio
INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO
Curriculum
Territoriale
Anno di corso
Periodo didattico
Primo Semestre (27/09/2021 - 21/01/2022)
Crediti
6
Ore
50 ore di attività frontale
Lingua insegnamento
ITALIANO
Tipo esame
SCRITTO E ORALE CONGIUNTI
Docente
Prerequisiti
Conoscenza delle principali tecnologie per la depurazione delle acque di scarico, per il trattamento delle acque potabili, per il trattamento/smaltimento/recupero dei rifiuti solidi urbani ed i relativi campi di applicazione. Conoscenza del dimensionamento di massima degli impianti (depurazione, potabilizzazione, trattamento rifiuti).
Obiettivi formativi
Il corso mira a fornire competenze per l’ottimizzazione (attraverso upgrade gestionali e strutturali) delle performance di impianti di trattamento acque e rifiuti e contestualmente la valorizzazione dei residui.
Programma e contenuti
- OTTIMIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI TRATTAMENTO E DEI RESIDUI
Criteri di ottimizzazione degli impianti di trattamento. Stesura di piani di monitoraggio. Trattabilità biologica. Verifiche di funzionalità (verifica idrodinamica, capacità di trasferimento dell’ossigeno, sedimentabilità). Risparmio energetico negli impianti di trattamento delle acque. Indici prestazionali.
- VALORIZZAZIONE DEI RESIDUI DA TRATTAMENTO ACQUE E RIFIUTI
Definizione e trattamento dei rifiuti liquidi. Valorizzazione dei residui sabbiosi (da pretrattamenti), dei residui fangosi (chimici e biologici) e degli effluenti (residui liquidi) di depurazione.
Visita di un impianto di trattamento rifiuti liquidi.
Metodi didattici
Il corso è organizzato in lezioni frontali ed esercitazioni.
Le attività formative sono completate da una visita presso un impianto di trattamento di rifiuti liquidi.

-Lezioni (ore/anno in aula): 34
-Esercitazioni (ore/anno in aula): 14
-Attività pratiche (ore/anno in aula): 4
Testi di riferimento
- Bertanza Giorgio, Collivignarelli Carlo (2012). Impianti di trattamento acque: verifiche di funzionalità e collaudo – manuale operativo. Hoepli.

- Bertanza Giorgio, Foladori Paola, Guglielmi Lorena (2018). Recupero di materia e di energia negli impianti di depurazione. Maggioli Editore - Ambiente & Territorio.

- Metcalf & Eddy (2005). Ingegneria delle acque reflue: trattamento e riuso. McGraw Hill.
Modalità verifica apprendimento
- modalità: prova scritta seguita da prova orale (salvo diverse disposizioni dovute alla condizione pandemica in atto)
- parametri di valutazione: capacità di organizzare discorsivamente la conoscenza; capacità di ragionamento critico sullo studio realizzato; qualità dell’esposizione, competenza nell’impiego del lessico specialistico. Le domande verteranno sia sulla parte di teoria che sulla parte di esercitazione con anche la richiesta di risoluzioni numeriche.
- il tipo di valutazione utilizzata: voto in trentesimi
- numero e tipologie delle prove che concorrono alla valutazione finale: prova finale (scritto + orale). L’accesso alla prova orale è consentito previo superamento dello scritto (con almeno 18/30). Non sono previste prove intermedie durante il corso.
- eventuali materiali utili per sostenere la prova e consentiti durante la stessa: calcolatrice. Non è consentita la consultazione di appunti/testi.
Altre informazioni
Sono disponibili tesi sperimentali sugli argomenti spiegati nel corso. Per ulteriori informazioni, si prega di contattare il docente via mail.
Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Obiettivo 6;
Obiettivo 7;
Obiettivo 11;
Obiettivo 12
Gli obiettivi