INGEGNERIA GENETICA
Stampa
Anno immatricolazione
2020/2021
Anno offerta
2021/2022
Normativa
DM270
SSD
BIO/18 (GENETICA)
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE "LAZZARO SPALLANZANI"
Corso di studio
BIOTECNOLOGIE
Curriculum
PERCORSO COMUNE
Anno di corso
Periodo didattico
Secondo Semestre (01/03/2022 - 14/06/2022)
Crediti
6
Ore
48 ore di attività frontale
Lingua insegnamento
ITALIANO
Tipo esame
SCRITTO
Docente
FERRETTI LUCA (titolare) - 6 CFU
Prerequisiti

Considerati gli argomenti del corso è essenziale possedere conoscenze dettagliate di Biologia Molecolare, Genetica, Biochimica e Chimica Inorganica ed Organica.
Obiettivi formativi
Il corso presenta una panoramica delle tecnologie del DNA ricombinante, dai principi base del clonaggio ai sistemi di espressione di proteine ricombinanti fino a toccare le più recenti metodologie di editing dei genomi. Verranno descritti esempi delle principali applicazioni dette tecnologie del DNA ricombinante nella ricerca, in ambito bio-medico, nei settori delle produzioni vegetali e animali, in ambito forense ed archeologico.
L'obiettivo formativo del corso è fornire allo studente le conoscenze specifiche per comprendere e saper utilizzare le principali metodiche del DNA ricombinante utilizzate nei laboratori di ricerca e anche dotarlo degli strumenti adeguati per poter valutare e saper discutere con correttezza e consapevolezza critica dell’impatto che le tecnologie del DNA ricombinante hanno nella società moderna.
Programma e contenuti
Tecniche per l’isolamento e l’analisi di acidi nucleici. Gli enzimi per la manipolazione del DNA. Il concetto di clonaggio molecolare. Vettori per il clonaggio in E. coli e in cellule eucariotiche. PCR e clonaggio. Real Time PCR. Genoteche, tipologie ed utilizzi. L’identificazione e la selezione del DNA clonato. Isolamento e studio della funzione dei geni. Sistemi vettore/ospite procariotici ed eucariotici per la produzione di proteine ricombinanti. Mutagenesi e protein engineering. Il Pharming. Applicazioni del DNA ricombinante in biomedicina, agricoltura, allevamento animale, e scienze forensi. Genome editing.
Metodi didattici

Lezioni frontali con proiezione di diapositive e visualizzazione di filmati ed audiovisivi da siti specializzati. In funzione del rapido evolversi di alcune tecniche del DNA ricombinante verranno utilizzati se necessario articoli e review scientifiche per approfondimenti e aggiornamenti degli argomenti. Il materiale proiettato e visualizzato a lezione verrà reso disponibile sul sito del corso sulla piattaforma di e-learning Kiro di Ateneo.
Testi di riferimento
Il testo di riferimento per il corso è Biotecnologie Molecolari di Terry A. Brown, 2° ed. italiana, 2017 Zanichelli
Il testo - per chi lo desidera - esiste anche nella versione originale in inglese “Gene Cloning and DNA Analysis: an Introduction” di T.A. Brown, 7th editition Wiley Blackwell, 2016.
Alcuni argomenti sono presi da Molecular Biotechnology di B.R. Glick e C.L. Patten, 7th editionASM Press 2017, ma per la loro preparazione sarà sufficiente aver seguito le lezioni e avere studiato i materiali che verranno resi disponibili sul sito Kiro del corso.
Un testo utile per consultazione, in particolare per alcuni argomenti relativi alle tecniche è Tecniche e Metodi per la Biologia Molecolare di Francesco Amaldi, Piero Benedetti, Graziano Pesole, Paolo Plevani, 2020 CEA (distribuito da Zanichelli)
Modalità verifica apprendimento
Prova unica sotto forma di test scritto sugli argomenti trattati dal corso. Il test consiste in una serie di domande a risposta multipla e aperte. Non sono previste prove parziali (in itinere) durante il semestre di lezione.
Altre informazioni
Contatti docente: Prof. Luca Ferretti, Dipartimento di Biologia e Biotecnologie, via Ferrata 9 Pavia. E-mail: luca.ferretti@unipv.it; Tel. 0382 985551. Ricevimento: previo appuntamento via E-mail.
Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Diversi argomenti trattati dal corso sono rilevanti per l'Agenda 2030 dell'ONU per uno sviluppo sostenibile, in particolare con gli obiettivi 2 (2.5) - Mantenere la diversità genetica di piante e animali selvatici e domestici; 3 (3.b) - Sviluppo di farmaci e vaccini; 15 - Fermare la perdita di diversità biologica.

Gli obiettivi