PARASSITOLOGIA BIOMEDICA
Stampa
Anno immatricolazione
2020/2021
Anno offerta
2021/2022
Normativa
DM270
SSD
VET/06 (PARASSITOLOGIA E MALATTIE PARASSITARIE DEGLI ANIMALI)
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE "LAZZARO SPALLANZANI"
Corso di studio
BIOLOGIA SPERIMENTALE ED APPLICATA
Curriculum
Scienze biomediche molecolari
Anno di corso
Periodo didattico
Primo Semestre (01/10/2021 - 14/01/2022)
Crediti
6
Ore
52 ore di attività frontale
Lingua insegnamento
Italiano
Tipo esame
ORALE
Docente
SASSERA DAVIDE (titolare) - 6 CFU
Prerequisiti
Conoscenze base di zoologia, immunologia, ecologia, biologia molecolare, evoluzione, metodi diagnostici
Obiettivi formativi
Il corso ha il primo obiettivo di fornire agli studenti una conoscenza generale delle interazioni biologiche, declinandole da diversi punti di vista: ecologico, evolutivo, medico. Scopo principale del corso è successivamente impartire una conoscenza approfondita delle più importanti malattie parassitarie, come modello attraverso cui delineare un quadro generale della disciplina.
Programma e contenuti
La prima parte del corso consisterà in una introduzione ai concetti alla base della parassitologia, con focus sui principali meccanismi eziopatogenetici. Si passerà quindi a trattare la teoria della simbiosi seriale, il rapporto ospite/parassita e l’evoluzione del parassitismo. Verranno trattate le principali malattie parassitarie provocate da protozoi trasmessi da insetti vettori (Generi: Leishmania, Tripanosoma, Plasmodium, ecc.) e da protozoi a diffusione oro-fecale (amebe, flagellati delle vie digerenti e urinarie, ciliati). Verranno trattate malattie causate da Trematodi appartenenti ai generi: Fasciola, Schistosoma, Dicrocoelium, Opistorchis, Clonorchis e ai Cestodi appartenenti ai generi: Diphyllobotrium, Tenia, Echinococcus. Inoltre, verranno trattati i principali Nematodi patogeni per l’uomo che comprendono le filarie e i parassiti appartenenti ai generi Ascaris, Ancylostoma, Necator, Strongyloides,, Trichinella, Toxocara, Anisakis, Enterobius. Infine, verrà dedicato spazio alla trattazione dei più importanti artropodi vettori ed ectoparassiti, e delle possibile ricadute applicativi di approcci innovativi per il controllo dei parassiti. Il corso sarà integrato da laboratori.
Metodi didattici
Il corso sarà strutturato principalmente attraverso lezioni frontali, integrate da laboratori in cui gli student potranno entrare in contatto con aspetti specifici della diagnostica e ricerca parassitologica, quali la diagnosi microscopica, la classificazione attraverso chiavi dicotomiche, gli approcci avanzati di bioinformatica per lo studio delle simbiosi.
Le attività di laboratorio verranno effettuate se le condizioni sanitarie lo permetteranno.
Testi di riferimento
Ivo de Carneri - Parassitologia Generale e Umana - Casa Editrice Ambrosiana

Massimo Scaglia, Simonetta Gatti, Elio G. Rondanelli - Parassiti e parassitosi umane. Dalla clinica al laboratorio - Selecta Medica
Modalità verifica apprendimento
L'esame è orale, con domande aperte atte in primis a valutare le competenze acquisite sui concetti di base trattati nel corso, quali cicli dei parassiti, aspetti evolutivi, ecologici ed epidemiologici delle parassitosi. Verrà inoltre valutata la capacità dello studente di stabilire collegamenti tra i concetti e di elaborarli in domande di ragionamento.
Altre informazioni
L'esame è orale, con domande aperte atte in primis a valutare le competenze acquisite sui concetti di base trattati nel corso, quali cicli dei parassiti, aspetti evolutivi, ecologici ed epidemiologici delle parassitosi. Verrà inoltre valutata la capacità dello studente di stabilire collegamenti tra i concetti e di elaborarli in domande di ragionamento.