STATISTICA MEDICA E BIOMETRIA
2017/2018
2017/2018
DM270
MED/01 (STATISTICA MEDICA)
DIPARTIMENTO DI SANITA' PUBBLICA, MEDICINA SPERIMENTALE E FORENSE
DIETISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI DIETISTA)
PERCORSO COMUNE
PRIMO SEMESTRE (02/10/2017 - 12/01/2018)
2
23 ore di attività frontale
Italiano
ORALE
VILLANI SIMONA (titolare) - 2 CFU
=
Il corso di Statistica Medica e Biometria si propone di fornire agli allievi i principi metodologici per un approccio scientifico allo studio dello stato di salute e malattia di una popolazione. Costituisce il primo gradino nelle conoscenze che un operatore in campo sanitario deve avere affinché la ricerca scientifica svolta sia correttamente impostata e valutata.
Pianificazione di una ricerca
Il ragionamento scientifico alla base della ricerca. Concetto di variabilità, popolazione e campione. Il protocollo della ricerca:
- Tipi di disegno dello studio (Epidemiologico sperimentale – Fase I, II, III, IV; Epidemiologico
osservazionale – case report, case series, ecologico, trasversale, caso-controllo, coorte)
- Tipi di campionamento (non probabilistico, probabilistico – casuale, stratificato, cluster, a stadi)
- Dimensione campionaria,
- Scheda di raccolta dei dati.

Organizzazione dei dati: il database e il dataset.

L’analisi e l’interpretazione dei dati
La statistica descrittiva
- Metodi di analisi dei dati. Concetto di Unità statistica e variabile. Le frequenze per le variabili
qualitative. Le distribuzioni per le variabili quantitative e rappresentazioni grafiche
- Le misure di sintesi. Le misure di posizione (media, moda, mediana, centili)
- Le misure di dispersione: range, varianza, deviazione standard, coefficiente di variazione. La relazione
fra variabili
- Le misure di forma: indici di asimmetria e di curtosi
- La distribuzione Normale
- Il coefficiente di correlazione lineare di Pearson
- La regressione lineare semplice (cenni)
Con un approccio ‘problem solving’ i discenti saranno introdotti alla metodologia della ricerca, all’uso delle tecniche di statistica descrittiva, nonché all’interpretazione dei risultati.
Il corso è organizzato in lezioni frontali ed esercitazioni mirate tanto all’applicazione dei concetti teorici presentati su set di dati sperimentali, quanto all’interpretazione/comprensione delle evidenze scientifiche derivanti da una corretta applicazione delle tecniche di statistica medica.
- Lantieri P, Risso D, Ravera G. Statistica medica per le professioni sanitarie. McGraw-Hill.
- Triola, Triola. Fondamenti di Statistica per le discipline biomediche. Pearson, 2017
- MC Whitlock, D Schluter. ANALISI STATISTICA DEI DATI BIOLOGICI.
Zanichelli.
- Swinscow & Campbell. Le basi della Statistica per le Scienze bio-mediche. X Edizione. Minerva Medica

Qualsiasi testo di Statistica Medica può essere utilizzato.
Prova scritta (4 quesiti aperti relativi ad uno specifico studio da risolvere e 3 risposte chiuse) integrato con Statistica per la ricerca Sperimentale e Tecnologica. Lo studente deve dimostrare non solo di saper applicare le tecniche di analisi corrette, ma di saper interpretare i risultati ottenuti e comunicare in modo scientificamente corretto le evidenze riscontrate (problem solving)
Il docente riceve su appuntamento (Dip.to Sanità Pubblica, Medicina Sperimentale e Forense, U.O. di Biostatistica e Epidemiologia Clinica, Via Forlanini 2, e-mail: svillani@unipv.it ), di norma il martedì.