ANALISI FARMACEUTICA 1
2016/2017
2018/2019
DM270
CHIM/08 (CHIMICA FARMACEUTICA)
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL FARMACO
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
PERCORSO COMUNE
PRIMO SEMESTRE (01/10/2018 - 31/01/2019)
9
88 ore di attività frontale
Italiano
SCRITTO
BRUSOTTI GLORIA (titolare) - 6 CFU
MASSOLINI GABRIELLA - 3 CFU
Le tematiche affrontate durante il corso richiedono le conoscenze e le competenze fornite dai corsi di Chimica Generale ed Inorganica, Chimica Organica 1, Chimica Organica 2 con elementi di spettroscopia
Obiettivo formativo del corso è fornire agli studenti le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per la scelta mirata dei metodi di analisi adeguati alla caratterizzazione, al riconoscimento e al controllo di purezza di sostanze di interesse farmaceutico, anche nell’ambito di una forma farmaceutica finita. Al termine del corso gli studenti dovranno saper pianificare il percorso analitico più idoneo all’identificazione di sostanze di interesse farmaceutico presenti in Farmacopea Ufficiale Italiana.
Lezioni teoriche (7 CFU)
Trattazione dei metodi d’analisi d’impiego generale. Caratteristiche organolettiche, prove di solubilità e comportamento alla combustione di sostanze di interesse farmaceutico. Principali tecniche utilizzate per l’isolamento di sostanze di interesse farmaceutico. Riconoscimento e caratterizzazione di strutture mediante saggi chimici (analisi elementare, analisi dei gruppi funzionali, saggi chimici specifici) e metodi di indagine strumentale (tecniche spettroscopiche, polarimetria, TLC, HPLC, GC). Determinazione delle costanti fisiche. Analisi termiche (cenni).

Esercitazioni pratiche (2 CFU)
Le esercitazioni pratiche, che hanno lo scopo di integrare le conoscenze teoriche, riguardano l’analisi qualitativa, fisica e chimica di sostanze iscritte nella Farmacopea Ufficiale.
Il Corso si articola in lezioni frontali ed esercitazioni pratiche di laboratorio.

Le lezioni frontali sono svolte mediante presentazioni (PowerPoint) proiettate su schermo e approfondimenti utilizzando la lavagna. Quando opportuno verrà adottato l’approccio del “problem solving”, invitando così gli studenti a partecipare attivamente alle lezioni. Le lezioni teoriche sono costantemente integrate da nozioni pratiche utili per affrontare le esercitazioni di laboratorio.

Il Corso prevede 32 ore (2 CFU) di laboratorio pratico a posto singolo durante il quale gli studenti si esercitano nell’identificazione di sostanze di interesse farmaceutico riportate in Farmacopea Ufficiale Italiana, mettendo così in pratica le nozioni teoriche acquisite durante le lezioni frontali.
In dettaglio, le esercitazioni pratiche prevedono:
1) l’esecuzione di saggi preliminari (valutazione delle caratteristiche organolettiche, saggio di combustione, prove di solubilità) e di saggi chimici (analisi elementare, analisi dei gruppi funzionali, saggi chimici specifici) utilizzando sostanze note;
2) la successiva pianificazione in modo autonomo del percorso analitico più idoneo all’identificazione di sostanze incognite.

A completamento dell’offerta didattica, sono previste 80 ore di tutorato organizzato in:
• attività tutoriale in aula in preparazione alle prove in itinere o alle sessioni di esame;
• attività di supporto durante il laboratorio pratico.
Parte del tutorato può essere svolto tramite l’utilizzo della piattaforma multimediale Kiro UniPV (portale della didattica dell’Università di Pavia).
Farmacopea Ufficiale Italiana; Analisi Farmaceutica, David G. Watson, EdiSES; Analisi chimico-farmaceutica, Savelli – Bruno, Ed. Piccin; Analisi farmaceutica metodi di riconoscimento e di separazione, Cavrini V. Andrisano V., Casa Editrice Esculapio. E. G. C. Clarke, “Isolation and identification of drugs”, II Ed., The Pharmaceutical Press, London;
Spectrometric identification of organic compounds, Silverstein, Bassler, Moril, John Wiley and Sons, INC; Analitycal
Profiles of Drug Substances, K. Florey, Academy Press; Analisi Farmaceutica, David G. Watson EdiSES.
La verifica dell’apprendimento prevede prove scritte e orali.

In sede di appello ufficiale si prevede una prova orale. Verrà mostrata la formula di una sostanza iscritta in farmacopea.
Lo studente dovrà dimostrare di: i) saper applicare le conoscenze teoriche al riconoscimento e alla caratterizzazione di tale sostanza, ii) saper interpretare correttamente i risultati ottenuti dai saggi chimici o di indagine strumentale, iii) saper presentare in modo sintetico ed efficace i risultati ottenuti.


Durante il corso saranno previste due verifiche in itinere (scritte) in sostituzione della prova orale in sede di appello ufficiale.

All’inizio del corso il Docente fornirà una chiara e approfondita descrizione delle modalità di verifica dell’apprendimento