MALATTIE APPARATO CARDIOVASCOLARE
2015/2016
2017/2018
DM270
MED/11 (MALATTIE DELL'APPARATO CARDIOVASCOLARE)
DIPARTIMENTO DI SCIENZE CLINICO-CHIRURGICHE, DIAGNOSTICHE E PEDIATRICHE
ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA
PERCORSO COMUNE
SECONDO SEMESTRE (05/03/2018 - 04/06/2018)
2
16 ore di attività frontale
Italiano
ORALE
FALCONE COLOMBA - 2 CFU
=
Conoscere le malattie internistiche che influenzano lo stato di salute dei vari organi ed apparati, incluso quello oro facciale, partendo dalle basi fisiopatologiche per arrivare ai quadri clinici. Saper eseguire correttamente ed interpretare una anamnesi medica, identificando tutte le possibili situazioni di rischio nell’esercizio dell’attività odontoiatrica ed introducendo nozioni per la valutazione ed il controllo delle stesse.

Obiettivo del modulo di Malattie dell’apparato cardiovascolare è fornire agli studenti le conoscenze più idonee a valutare l’obiettiva situazione del paziente dal punto di vista cardiovascolare al fine di poterne identificare l’eventuale posizione di e poter prendere i relativi provvedimenti.

Obiettivo del modulo di Malattie del sangue è fornire agli studenti le conoscenze più idonee a valutare l’obiettiva situazione del paziente dal punto di vista delle patologie ematologiche al fine di poterne identificare l’eventuale posizione di rischio nei confronti delle terapie odontostomatologiche e poter prendere i relativi provvedimenti

Obiettivo del modulo di Malattie infettive è fornire agli studenti le conoscenze più idonee a valutare l’obiettiva situazione del paziente dal punto di vista di eventuali patologie di carattere infettivo al fine di poterne identificare le conseguenze a livello dell’apparatao stomatologico, l’eventuale posizione di rischio nei confronti delle terapie odontostomatologiche, le necessarie misure nei confronti del controllo della diffusione delle patologie e poter prendere i relativi provvedimenti. Nel modulo di Malattie cutanee e veneree gli studenti vengono informati sulle patologie di carattere cutaneo e sulle patologie veneree di carattere sistemico. Vengono messi in condizione di riconoscere le manifestazioni a livello orale e periorale di tali patologie con particolare attenzione alle possibilità di diagnosi differenziale.
=
=
=
=